martedì 15 marzo 2016

Omaggio all'altrove del disincanto (Gennaio 2015).


"Luce notturna
sulle rovine deserte
eco lontana di grida mute
e assordanti silenzi.
Il vento del passato soffia
tra stelle indifferenti
e in eterno cammino
sul sentiero senza tempo.
Fermo i miei passi
e respiro solitudine e silenzio
senza più angoscia
con distacco e fascino
per le pietre antiche,
illusioni svanite,
ombre grottesche
cullate dalla mente".

Nessun commento:

Posta un commento